.
Annunci online



Sto studiando:
Laurea in Matematica
(laurea magistrale)


Sto leggendo:

Frank Herbert,
Dune


Ultimi bei film visti:

Gus Van Sant
Milk

Paolo Virzì
Tutta la vita davanti

Jason Reitman
Juno

Paolo Sorrentino
Il Divo

Matteo Garrone
Gomorra


Sto ascoltando
(seppur nella mia misera cultura muisicale):

Petra Magoni e
Ferruccio Spinetti
Musica Nuda


 




passaparola


Basta! Parlamento pulito





Free Tibet





Forza Clementina


Appello per la Giustizia - Per De Magistris


Iscriviti al Vaffanculo Day








POLITICA
2 settembre 2009
Lega Nord - Africana
Dopo le minacce di Berlusconi alla Commissione Europea e la solitaria amicizia tra il nostro premier e Gheddafi si avvera finalmente un antico sogno leghista:


POLITICA
16 maggio 2009
Recoaro, la Lega e il PD


Capita di svegliarsi la mattina, aprire repubblica.it e scoprire che il proprio paese natale è arrivato sulla barra delle curiosità politiche di giornali nazionali.
Parlo di Recoaro Terme, paesino di 7000 anime che fu noto per le proprie terme (inizi del '900) e per le proprie bibite (fino alla fine degli anni '80).
A portarlo nuovamente sulle prime pagine dai tempi del cantagiro è stata l'insolita alleanza tra PD e Lega che si presenterà alle elezioni comunali di Giugno. Dure parole sono arrivate da Rifondazione Comunista, che ha indicato questo esempio come simbolo della deriva a destra dei democratici.

Per quanto io abbia giurato a me stesso di non votare per il resto della mia vita qualsiasi partito sia gestito dalla nota dirigenza degli ex DS, devo difendere il mio paesino e far notare che estrapolare dal contesto provinciale quello che è successo pare un po' eccessivo.

Recoaro è dominato da vari anni da un sindaco, Franco Viero, che altro non sta facendo se non assecondare la fine di questo paese mantenendo i propri voti grazie a metodi discutibili.
L'alleanza PD-Lega (nata grazie a una lista civica di cui ho indirettamente seguito le vicende grazie ad alcune conoscenze) non ha alcun significato politico se non quello di cambiare dopo tanti anni chi sta gestendo malissimo il comune. Ricordando a tutti che nelle amministrazioni con meno i 15.000 abitanti diventa sindaco chi semplicemente prende più voti (non è previsto il ballottaggio), risulterà chiaro che tutto ciò non ha significato di rilevanza nazionale.

Sarebbe, invece, interessante chiedersi come mai uno dei pochi paesi della provincia veneta che negli anni '70 era un centro politico di sinistra molto attivo si sia degradato in questo modo. Ma di questo mi riprometto di scrivere in un altro post.


PS
Ad ogni modo ringrazio di non avere più la residenza a Recoaro perché veramente farei fatica a votare questa alleanza...


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pd lega alleanza recoaro

permalink | inviato da wlog il 16/5/2009 alle 22:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte